Aquascaping, l’arte di creare paesaggi sommersi

person Posted By: Fun Hobby Italia SRL On:

Quando si parla di acquariologia, nello specifico di acquari di acqua dolce, sentiamo spesso la parola “aquascaping” o “aquascaper”, ma sappiamo davvero di cosa stiamo parlando?

L’aquascaping è una vera e propria arte, l’arte di allestire ed arredare un acquario con ambientazioni suggestive e accattivanti che siano quanto più simili ad un habitat naturale. Per anni si è creduto che questa branca dell’acquariologia fosse solo una moda temporanea, ma con il passare degli anni è diventata sempre più concreta e ci sono sempre più acquariofili che si appassionano al mondo dell’allestimento naturale. Ma entriamo maggiormente nel dettaglio.

Ci sono diversi approcci (stili) per arredare una vasca di acqua dolce utilizzando la tecnica dell’aquascaping:

  • Stile olandese, caratterizzato da acquari arredati con diverse tipologie di piante, diverse in grandezza, colori e forme e posizionate come se l’acquario fosse un giardino. Questo stile è presente nei Paesi Bassi dagli anni ’30 ed è molto in voga in Europa. Con questa tecnica si tendono ad enfatizzare le piante a diverse altezze come a creare dei terrazzamenti e vengono, nella maggior parte dei casi, escluse rocce e legni. Il substrato fine (sabbia o ghiaia) è veramente poco e il fondo della vasca è ricoperto di piante (tappeto erboso). Le piante più utilizzate per creare un raggruppamento in stile “garden” sono quelle del genere Limnophila, Hygrophila, Alternanthera, Ammannia e Rotala.

  • Stile giapponese, una tecnica molto presente in Italia e nel resto del mondo, è stato inventato negli anni ’80 da Takashi Amano. È un approccio che ha come obiettivo la potatura e la cura perfetta della vasca. L’allestimento ricorda le tecniche di giardinaggio giapponese che tentano di ricreare paesaggi naturali mediante una disposizione asimmetrica delle piante e dei legni. Si utilizzano poche specie di piante, proprio per evitare un effetto di disordine o di contrasto fra i colori. L’obiettivo, infatti, a differenza dello stile olandese, è quello di ricreare un paesaggio naturale dai colori tenui e dalla potatura ordinata e non un giardino in fiore colorato. Molto importante è l’utilizzo di rocce e legni che decorano l’ambiente, aggiungendo l’effetto da “giardino zen”.

  • Stile giungla, molto più recente e di moda negli ultimi anni, è estremamente lontano dai precedenti due stili. Prevede un acquario con una crescita di piante selvatica, senza badare troppo alla potatura e alla perfezione delle foglie. Viene fatta regolare manutenzione, ma per avvicinarsi sempre di più ad un habitat selvaggio e imperfetto, come è normalmente presente nella natura più wild. Lo stile giungla non segue linee pulite o impiega trame fini, un effetto “a baldacchino” della giungla può essere ottenuto utilizzando combinazioni di substrati più scuri, piante alte che crescono in superficie e piante galleggianti che bloccano la luce, offrendo un’illuminazione imprecisa e screziata come la luce solare nelle foreste.

Per effettuare un buon lavoro, l’aquascaper deve necessariamente possedere i prodotti e gli strumenti idonei. Una buona attrezzatura di manutenzione e potatura è un buon compromesso per riuscire ad avere la gestione delle piante sotto controllo. Indispensabili sono le pinzette per la piantumazione, idonee per interrare le radici delle piante che saranno le protagoniste del nostro acquario naturale. Le forbici ci consentiranno di effettuare correttamente le potature, quando notiamo che le piante sono in crescita e non seguono più la giusta linea da noi data in fase di allestimento. Le forbici ricurve sono necessarie per potare le piante nella parte più profonda della vasca, così da riuscire a raggiungere il fondo senza disturbare le piante che ci sono intorno. Le forbici dritte ci servono per la potatura delle piante della zona superficiale e meno angusta. Ottimi sono gli “spring scissors”, delle forbici con un sistema di taglio a molla per degli interventi più veloci e precisi. Si utilizzano solitamente per la potatura dei muschi che hanno bisogno di maggiori interventi e di maggiore precisione per mantenere la forma desiderata.

Speriamo di avervi incuriosito, buon aquascaping da tutto il team di Funhobby!

Sunday Monday Tuesday Wednesday Thursday Friday Saturday January February March April May June July August September October November December
  • Register

New Account Register

Already have an account?
Log in instead Or Reset password